Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo nella navigazione si acconsente all’utilizzo dei cookie in conformità con i termini di uso espressi nella policy visualizzabile al pulsante "Policy".

Psicologia Clinica

Modulo Contatti

Contatti

Molti genitori ed educatori non sono preparati a riconoscere tale disturbo, e spesso forzano il bambino o la bambina, sottoponendolo, a volte inconsapevolmente, ad umiliazioni: “Guarda com’è spigliato lui. E tu?” oppure “Ti è caduta la lingua? Forza, recita la poesia!”.

Il MUTISMO ELETTIVO ( o SELETTIVO), è un disturbo dello sviluppo che può insorgere intorno i 2-3 anni, ma anche più avanti, intorno ai 10-12 anni. 

il Mutismo Elettivo (MS) in realtà è un Disturbo d’ANSIA. Il bambino VORREBBE parlare, come del resto fa normalmente in altri contesti o con determinate persone, ma è letteralmente PARALIZZATO dall’ANSIA e dalla VERGOGNA.    

NON è conseguenza di un problema dello sviluppo INTELLETTIVO né dipende da un deficit DELL’UDITO o da qualsiasi altra malattia ORGANICA.

In genere, le persone straniere, arrivate qui in Italia fanno molta più fatica ad accettare la disabilità che li può rendere ancora più lontani dall’integrazione.

È una questione di cultura, che dipende dal Paese di origine, e di mancanza di punti di riferimento o di reti familiari in Italia. 

Non si sa con esattezza quanti siano gli immigrati disabili presenti in Italia e a che nazionalità appartengano: ci sono i bambini e i ragazzi che vanno a scuola, chi ha subito un infortunio sul lavoro che ha esiti permanenti, chi si rivolge ai centri di salute mentale, chi non conosce i servizi e le risorse del territorio e quindi rimane in ombra, e l'esercito invisibile di chi chiede l'elemosina o magari è senza permesso di soggiorno.